Nana Darkoa Sekyiamah racconta la persona erotico delle donne africane, anzi per mezzo di un blog e un forum, attualmente per mezzo di un tomo

Nana Darkoa Sekyiamah racconta la persona erotico delle donne africane, anzi per mezzo di un blog e un forum, attualmente per mezzo di un tomo

Definisce dato che stessa “un’evangelista del sessualita positivo”

Il legittimazione, chiaro e teso: The Sex Lives of African Women. L’autrice: Nana Darkoa Sekyiamah, attivista femminista ghanese in quanto da oltre a di 10 anni offre alle donne unito buco onesto in analizzare la propria sessualita, contrapporsi unitamente altre esperienze e apprendere per liberarsi.

Nel 2009, difatti, totalita all’amica Malaka Grant ha giustificato un blog dal titolo espressivo, Adventures from the Bedrooms of African Women. L’obiettivo epoca accrescere il disputa, oppure crearlo del totale in cui mancava, circa genitali e sessualita delle donne africane. Appena? Offrendo verso tutte la capacita di raccontare la propria pretesto e le proprie esperienze, addirittura anonimamente.

La scrittrice, nata per Londra da genitori africani e cresciuta per Ghana sopra una societa severo, conservatrice e profondamente cattolica, si occupa di donne sin da dal momento che si e avvicinata agli studi femministi negli anni dell’universita. Non abbandonato appena blogger pero di nuovo mezzo life trainer e coordinatrice del branco branco femminista Fab Fem giacche si riunisce ad Accra. Del 2012 e il elenco Women Leading Africa: Conversations with Inspirational African Women, una collezione di interviste mediante donne africane contro temi mezzo femminismo, talento e prassi.

Il libro appena uscito ha uniforme i due percorsi. The Sex Lives of African Women riunisce le storie di 30 donne evidenziando le intersezionalita in quanto influiscono con violenza sulla condizione delle donne: etnia, classe associativo, etnia, vita. Ciascuno collaboratrice familiare racconta la propria prova perche e perennemente un cammino di scoperta di una erotismo ancora consapevole e libera. Le storie sono raccolte in tre sezioni tematiche: ritrovamento di se, emancipazione, ripresa. Fatto significa vivere una vincolo poliamorosa sopra Senegal? E appropinquarsi per una connessione dopo aver improvvisamente abusi da bimba? Appena funzionano le comunita queer mediante Egitto? E appena agiscono i limiti religiosi sulla erotismo di una collaboratrice familiare durante Camerun? Sono soltanto alcune delle prospettive giacche offre il elenco, comparso da una sfilza di interviste per donne di 31 diversi paesi fra il 2015 e il 2020.

Qualsivoglia esposizione illumina un’esperienza, unica e di proprieta eppure ed esempio di un intero testo pubblico. Si indaga sia il modesto negro che le donne africane nel puro. Estelle, meta araba e mezzo africana cresciuta con il Ghana e il monarchia Unito, non si e per niente sentita una soggetto intera benche suscitasse l’interesse degli uomini attraverso cammino della sua carnagione piuttosto chiara della media e dei suoi lineamenti esotici. Solange, cameriera trans di 46 anni di principio ruandese, solitario dopo essersi trasferita mediante Canada allontanandosi dalla gruppo ha trovato il ardimento di iniziare la transito.

Si sono aperte tutte insieme sicurezza ragione Darkoa non e mai giudicante nei loro confronti. Lei stessa si definisce una celibe poliamorosa impegnata mediante oltre a relazioni bensi senza contare legami stabili. Una cognizione verso cui e arrivata poi alcune esperienze omosessuali da giovanissima e un sposalizio finito. E controversia di intuire chi sei e atto vuoi al di la delle imposizioni sociali, spiega sopra un’intervista al Guardian.

E convinta della ovvio di riportare atto succede nelle camere da ottomana ragione tutte le donne devono sentire furbo verso un’esistenza libera dai vincoli socio-culturali affinche numeroso il luogo mediante cui vivono impone loro in assenza di capacita di raccolta. In altre parole di accedere a una cintura (sessuale, eppure addirittura relazionale) libera, gioiosa, positivo. “Le donne africane hanno opportunita di spazi sicuri durante rivelare e approvare conoscenze sulle diverse sessualita.” Attraverso corrente cosi sul blog affinche nel registro si da posto per tutti abilita, soprattutto verso quelle in quanto spesso restano invisibili ovverosia in quanto vengono silenziate: fra le di piu 30 donne del volume ci sono monogame e poliamorose, queer, transgender, scapolo, kinky. Non c’e posto piuttosto durante alcun inibizione. Il sesso lo e tuttora in molti paesi africani, dice Darkoa, e le donne hanno bisogno di “disimparare” le regole che istituzione, status, devozione e culture tradizionali hanno bloccato come “normali”. Scoperchiare affinche esistono altre positivita e il anteriore avvizzito in curare nell’eventualita che stesse da un seguente affatto di panorama. E avviare verso liberarsi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.